«

»

Nov 20 2013

Stampa Articolo

Compressione pagine WEB

gzip-compressionL'ottimizzazione delle risorse dovrebbe essere per ogni webdesigner un obiettivo da raggiungere nella progettazione di un sito web, sopratutto da quando Google ha inserito tra i fattori di ranking il tempo di caricamento delle pagine web. Inoltre un sito più veloce migliora l'esperienza utente e riduce i costi operativi in quanto il traffico sul sito consumerà meno banda.

Nel nostro server Linux/Apache abbiamo uno strumento, il modulo mod_deflate, con il quale è possibile tramite la compressione gzip migliorare notevolmente le prestazioni di un sito web riducendo il peso complessivo delle pagine.

I modulo, quando è abilitato, comprime automaticamente i file testuali e gli output degli script prima di essere spediti al browser del visitatore. Sebbene l'attività di compressione comporti un carico maggiore al server, questo apparente svantaggio viene controbilanciato dal tempo risparmiato nello spedire meno dati in quanto compressi, particolarità vantaggiosa nel caso si disponga di velocità di connessione internet piuttosto lente.

La compressione Gzip comprime le pagine e le spedisce al browser che esegue l’operazione inversa e le mostra all'utente: si potrebbe percepire un ritardo iniziale della carica della pagina che precede a una velocizzazione posteriore che compensa il ritardo iniziale dovuto all'operazione di decompressione dell’html.

Sono stati eseguiti dei benchmark per testare l'efficacia della compressione dei file su due siti web: uno semplice con un layout di base e uno complesso con un layout più articolato. Entrambi i siti impiegano un CMS e non implementano alcuna ottimizzazione. I tempi di caricamento indicati si riferiscono alla home page, includendo HTML, CSS, Javascript e immagini, e simulando il trasferimento su una connessione a 64Kbps.

Tramite la compressione dei file, la grandezza totale dei file viene ridotta del 55-65%.

File_compression_plot_page_size

 

I tempi di caricamento delle pagine viene migliorato del 35-40%.

File_compression_plot_load_time

 

Come si può notare dalle immagini, entrambi i siti beneficiano notevolmente della compressione dei file.

L'attivazione della compressione Gzip solitamente può avvenire dai pannelli di gestione dei vari CMS, ad esempio su Joomla è sufficiente selezionare l'opzione apposita come da immagini:

Joomla serie 1.5

gzip-joomla15

 

Joomla serie 2.5

gzip-joomla25

 

Nel caso questa operazione non sia possibile, cioè non sia prevista nel CMS installato, la si può attivare inserendo le seguenti righe di codice nel file .htaccess

E' possibile controllare se è attiva la compressione di un sito cliccando qui.

 

1 ping

  1. Wordpress: Ottimizzare le immagini con Smush

    […] un precedente articolo avevamo parlato di come sia possibile comprimere "al volo" le pagine web, ottenendo già così un […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">


*

Login

Register | Lost your password?