«

»

Set 18 2013

Stampa Articolo

Linux, Windows e Mac sullo stesso computer? con Virtualbox si può!

virtualbox1Può capitare che, per lavoro o anche solo per curiosità, si desideri provare differenti sistemi operativi rispetto quello installato sul proprio PC ma senza dover necessariamente acquistare altri computer.

Oggi ci sono gli strumenti per farlo più agevolmente, oramai i PC sono dotati di CPU sempre più veloci e di sufficiente RAM per poter gestire  tramite software dedicati alla virtualizzazione due o più sistemi operativi in contemporanea.

Se poi consideriamo che alcune schede grafiche possono servire due o tre monitor - ovviamente se si hanno a disposizione due o tre monitor - utilizzare in contemporanea un paio di sistemi windows, ad esempio Windows 7 e Windows XP, e Linux in una delle sue varie distribuzioni, diventa estremamente semplice.

Ma cosa vuol dire "virtualizzare" e quali sono i programmi che si devono usare?

Con il termine virtualizzare si intende far credere al proprio computer, tramite un software dedicato, che esiste dell'hardware o software installato o collegato al pc che invece è inesistente.

Ad esempio si può, tramite software, emulare un CD/DVD virtuale, così che si abbia un lettore da usare per le immagini ISO  scaricate da internet senza doverli masterizzare su un cd/dvd "fisico". Ugualmente si possono creare joystick o reti virtuali, e - come vedremo in questo articolo - anche un PC  completamente virtuale dove installare un sistema operativo e programmi, il tutto gestito in modo indipendente dal PC "fisico" che lo ospita.

virtualbox-sistemi

I limiti di questo PC virtuale sono quelli che dobbiamo impostare nel suo setup, e dipendono essenzialmente dalle risorse del PC "fisico": se abbiamo a disposizione ad esempio 8 GB di RAM, potremmo dedicare al PC Virtuale 2 GB, ma se ne avessimo a disposizione RAM per solo 2 GB - per non rallentare o bloccare tutto - saremmo costretti a dedicare al PC VIrtuale solo 512 MB di RAM, limitando in questo caso le funzionalità se volessimo provare un sistema operativo che richieda più memoria fisica.

Un altro limite riguarda la scheda grafica: si potrà utilizzare per il PC virtuale solo una emulazione di una scheda grafica standard, quindi se pensate di poter giocare con i videogame di ultima generazione su un PC virtuale scordatelo!

Ma quali sono i vantaggi della virtualizzazione? Gli scopi possono essere molteplici, dallo studio e dalla curiosità, dal lavoro e nella possibilità di effettuare test o anche verificare software prima di installarlo sul sistema operativo principale. Inoltre se il sistema operativo virtuale viene infettato da un virus, per potente ed invasivo che sia, non potrà infettare il sistema reale in quanto i due sistemi operativi, pur risiedendo sullo stesso computer, sono totalmente distinti.

Il programma per la virtualizzazione che viene considerato il migliore è VirtualBox, software gratuito e opensource che supporta i sistemi Windows, Linux e - dalla versione 4 - anche MAC.

Nei prossimi articoli illustreremo come usarlo e come installare i vari sistemi operativi.

 

 

1 ping

  1. Installazione CentOS 6.x su macchina virtuale VM VirtualBox

    […] operativi attivi in contemporanea, è senz'altro utile e con VM VirtualBox – già trattato in questo altro articolo – sì può anche creare una rete interna al proprio PC con diversi PC Virtuali, tutti gestibili in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">


*

Login

Register | Lost your password?